it

Login

Iscriviti

Dopo aver creato un account, sarai in grado di monitorare lo stato del pagamento, tracciare la conferma e puoi anche valutare il tour dopo aver terminato il tour.
Username*
Password*
Conferma Password*
Nome*
Cognome*
Birth Date*
Email*
Telefono*
Nazione*
* La creazione di un account significa che sei d'accordo con i nostri Termini di servizio e Informativa sulla privacy .
Please agree to all the terms and conditions before proceeding to the next step

Già iscritto?

Login

Questa piccola e deliziosa fontana, che si staglia al centro della piazzetta Mattei, nel rione Sant’Angelo, lega la sua storia ad una leggenda popolare. Il duca Mattei, il cui palazzo si affacciava sull’omonima piazza, era innamorato, ricambiato, di una bella fanciulla romana; il padre della giovane, però, si opponeva fermamente alle nozze. Per stupire l’uomo, Mattei si impegnò a far realizzare in una sola notte la fontana. Il mattino successivo, affinché potessero ammirarla, fece affacciare padre e figlia ad una finestra del suo palazzo, che poi, affinché nessun altro potesse godere di quello spettacolo, provvide a far murare, che in queste condizioni è arrivata sino a noi. Nella realtà, ci vollero ben sette anni per costruire la fontana, ultimata nel 1588 dallo scultore Taddeo Landini su progetto di Giacomo della Porta. La tartarughe bronzee da cui prende il nome furono, però, aggiunte solo nel 1658, per mano di Gian Lorenzo Bernini.
Fontana della Tartaruga
Piazza Mattei

Lascia un commento